Cerotto anticoncezionale Evra: tutto quello che devi sapere

0
166

Avevamo già affrontato il tema del cerotto anticoncezionale, ma l'argomento continua a riscuotere molto interesse nel pubblico femminile, che ha spesso dubbi su questo nuovo metodo anticoncezionale. Abbiamo voluto sottoporre le vostre domande a Erica Sorelli, de Il Pensiero Scientifico Editore, specializzata in testi scientifici (www.pensiero.it).

Adesività del cerotto

Il primo timore nei confronti di Evra riguarda l'adesività: "Ma si stacca se sfrega contro i vestiti? E quando faccio la doccia o vado in piscina? Mi si sono scollati i lati: funziona comunque?".

Il cerotto offre un'ottima adesività. Naturalmente, per garantirne la durata, occorre accertarsi che la parte scelta per l'applicazione sia pulita e asciutta. E' meglio evitare di applicare creme, lozioni, oli, borotalchi o trucco sulla pelle dove si sta applicando il cerotto e nelle sue vicinanze.

Se comunque il cerotto dovesse sollevarsi parzialmente prima del giorno di sostituzione, è sufficiente premere fermamente il cerotto con il palmo della mano per 10 secondi, accertandosi che i bordi aderiscano bene facendo scorrere il dito lungo i bordi.

Cerotto e sole

E' arrivata l'estate e c'è chi ha il timore di dover limitare l'esposizione al sole o di non poter utilizzare creme protettive o abbronzanti. Quando si utilizza il cerotto non è assolutamente necessario modificare le attività che si svolgono normalmente. Il bagno, la doccia, il nuoto, la ginnastica, l'aumento di sudorazione, l'umidità causata da condizioni atmosferiche non dovrebbero avere alcun effetto sul cerotto.

L'adesività del cerotto è garantita anche in evenienze come quelle descritte. Ma come detto prima è estremamente importante che al momento in cui si applica il cerotto, la pelle sia completamente asciutta e priva di creme o altre sostanze che possano ridurne la perfetta adesione. Una volta che sia stato ben applicato, l'umidità esterna non interferisce più, si possono quindi applicare senza problemi lozioni abbronzanti o protettive.

Ritenzione idrica e Sindrome Premestruale

La caratteristica fondamentale del cerotto contraccettivo transdermico è quella di rilasciare una quantità di sostanze ormonali che rimane costante durante tutta la durata del ciclo. In altre parole, non vi sono più i cosiddetti "picchi ormonali", responsabili di alcune modificazioni temporanee a livello sia fisico che emotivo nella donna.

Gli sbalzi d'umore e l'aumento di ritenzione idrica, che caratterizzano l'andamento del ciclo mestruale anche durante l'assunzione di contraccettivi orali, si attenuano considerevolmente con l'uso del cerotto contraccettivo.

Passaggio dalla pillola a Evra

Per passare dalla pillola anticoncezionale al cerotto non occorre fare una pausa tra l'uno e l'altro. Inoltre il passaggio non fa insorgere problematiche specifiche. Occorre semplicemente completare il ciclo in corso con la pillola contraccettiva e il primo giorno delle mestruazioni si potrà applicare il cerotto.

Nel caso in cui si dovesse applicare il primo cerotto dopo le prime 24 ore dall'inizio delle mestruazioni, ma entro e non oltre 7 giorni, sarà opportuno usare un metodo di controllo di tipo non ormonale (per esempio preservativi o spermicida) per i primi 7 giorni di applicazione del cerotto.

Se le mestruazioni non dovessero comparire entro 5 giorni dall'assunzione dell'ultima pillola, è consigliabile consultare il ginecologo o il medico di fiducia prima di applicare il cerotto, per avere la certezza di non essere incinta.

Effetti collaterali o controindicazioni

Non vi sono controindicazioni specifiche, ma il cerotto è comunque un contraccettivo ormonale e i possibili effetti collaterali sono gli stessi della contraccezione orale e dell'anello vaginale.

6,70 EUR
Persona Test Sticks per 4 Cicli Mensili, Confezione da 1
17 Recensioni
Persona Test Sticks per 4 Cicli Mensili, Confezione da 1
  • Persona è un metodo contraccettivo che agisce in armonia con il tuo corpo, senza effetti collaterali e facile da utilizzare
  • Persona rileva le variazioni dei due principali ormoni della fertilità nelle urine, E3G e LH, ed utilizza tali informazioni per identificare i giorni in cui il rischio di gravidanza è basso
  • Se utilizzato come unico metodo contraccettivo e in base alle istruzioni, una bassa percentuale di donne che lo utilizzano correttamente per 1 anno, potrebbe rimanere incinta
  • 32 test per 4 cicli mensili

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here